AMIANTO

Poem By Maarja Kangro

Già da bambina?
Saltavi e
facevi scricchiolare la catasta di Eternit?
Le scarpe da ginnastica blù, il crisolito bianco.
Ho visto in un ingrandimento
la fibra di 10 micrometri
penetrare nell'apparato respiratorio.
Giocavate al pesce affumicato
con un pezzo di Eternit?
L'avete addentato
come il peccato originale?
Come l'albero della conoscenza del bene e del male:
in realtà non senti niente,
non te ne accorgi,
10μm, un operaio al cantiere coi pantaloni sporchi,
l'agonia di un uomo privo di conoscenza,
venti o quarant'anni, un'escrescenza alla pleura, il mesotelioma,
nei polmoni prolifera il tessuto connettivo.
Sì, ogni anno fiorisce il lillà,
e ogni tanto una grande passione.
Le fibre calano lentissime
ed invisibili come il futuro.
Ehi, ma perché ti arrabbi?
Vedi, ecco il mio nuovo vino preferito.
Te lo compro, beviamo un sorso stasera.

Comments about AMIANTO

There is no comment submitted by members.


Rating Card

5 out of 5
0 total ratings

Other poems of KANGRO

The doner

In a small bookstore
under the roof of a shopping mall,
looking for a gift,
I resorted to the silly habit

A Brief history of art

In the hot garden of the Peggy
Guggenheim Museum in Venice
stands a sculpture by Anish Kapoor,
a dark grey granite block.

An old lover

I'll go to the other hall
only for drinks, of course.
Oh, isn't that -! Oh, hello.
I observe his eyes, his neck,

Come into my cave, Matter!

On the manor house clad in scaffolding,
a flag is waving like a rag.
A national flag. Torn and shabby,
it doesn't care which nation it belongs to.

The dogs of athens

In Pláka, around the Acropolis,
not to mention elsewhere,
multitudes stroll and sleep.
Big dogs. Gentle, polite.

Asbestos

So, as a child, you say?
You jumped,
and the pile of Eternit cracked?
Blue sneakers, white chrysotile.

Maya Angelou

Caged Bird